Ricordando Michele Palatella

Vastissima partecipazione alla commovente cerimonia di commiato, ieri alle quattro pomeridiane, nella chiesa della Sacra Famiglia con toccanti e sinceri ricordi, tutt’altro che di maniera, da parte dei suoi amati studenti e colleghi.
L’animo mite e sensibile di questo discreto ma benvoluto e competente insegnante, ormai storico, del liceo Filzi traluce dalla citazione di Schopenhauer riportata sul biglietto commemorativo:

L’amore per gli animali è intimamente associato con la bontà di carattere, e si può tranquillamente affermare che chi è crudele con gli animali non può essere un uomo buono.

La cerimonia si è conclusa con un simbolico lancio di palloncini da parte di una classe di studenti, a testimonianza della leggerezza che trasmetteva il nostro caro collega la cui scomparsa suggerisce una sensazione di contrasto tra la sua discrezione e il vuoto che ha lasciato, anche solo quando ci si aspetterà sempre di vedere la sua caratteristica camminata nei corridoi della scuola.

Di seguito alcuni articoli:

“Grazie per averci reso migliori” (articolo de L’Adige)
“Addio professor Palatella sei stato maestro di vita”
(articolo del Trentino)
“Caro professore conoscerti è  stato un piacere assurdo”
(alcune foto dal Trentino)
“In ricordo di un amico, Michele Palatella”

Cronaca de L’Adige
Cronaca del Trentino